La situazione dei rifiuti tossici nell’Area C&C di Pernumia (PD)

30 agosto 2018
Ambiente
Situazione rifiuti tossici Area C&C di Pernumia.
Qui potete trovare la mia interrogazione e la relativa risposta in merito alla situazione che si è verificata a Pernumia. Situazione che ho a cuore e su cui sto lavorando dal 2016. Per approfondire l’argomento potete visitare la mia pagina FB cliccando su questo link

Qui potete leggere l’interrogazione presentata il 26 febbraio 2018 in Consiglio Regionale:

E la relativa risposta alla nostra interrogazione, dove chiedevamo a che punto è l’uso dei fondi destinati dalla Regione:

Qui invece un link che riassume la situazione a febbraio:

Già nel 2016 me ne occupai cercando assieme alla già deputata Gessica Rostellato di fare squadra tra Regione e governo. L’obiettivo era fornire risorse nazionali su questo tema ma i tempi stretti e la confusione nel rapporto con alcuni uffici regionali, in fase di cambio dei dirigenti, non ha consentito di portare a buon fine il ragionamento.
Un fallimento che mi ha molto rammaricata. Da allora la richiesta costante della Regione di continuare a farsi carico della situazione drammatica visto il rischio di smuovere le polveri dannose a causa del vento, Regione che aveva sì stanziato 2 milioni per le operazioni di bonifica del sito, ma poi aveva lasciato soli comuni che sì ne sono responsabili ma faticano a gestire operazioni così delicate e complesse.
Non per niente anche i carabinieri, sul caso Miteni, consigliavano alla Regione di occuparsi di fenomeni di bonifica complessi.
CONDIVIDI:

3 risposte a “La situazione dei rifiuti tossici nell’Area C&C di Pernumia (PD)”

  1. Commentare queste cose è impossibile se non si usa il metodo “Andreotti” il quale diceva” parlare male della gente è peccato ma qualche volta ci si indovina”. Nel nostro caso il problema che ostacola la bonifica di C&C sono quelli, a turno, che vogliono intascare soldi da quella sventura. I veri politici che vogliono fare gli interessi della gente sono ostacolati dai politici al potere, poi quando cambiano posizione gli affari restano a quelli che subentrano. Si fanno concorrenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *