Birra artigianale: una legge che valorizza produzioni locali e materie prime

6 febbraio 2018
Agricoltura

Sono soddisfatta per l’approvazione di questa legge, che ha avuto una genesi complessa ma che ha permesso di introdurre alcune innovazioni importanti per il mondo della birra nella regione Veneto. Come correlatrice del progetto di legge, il PdL 133, per la promozione e valorizzazione della birra artigianale, oggi ho presentato una serie di emendamenti migliorativi, accolti anche dalla maggioranza.

 

Il lavoro svolto ha permesso di individuare gli obiettivi da finanziare nell’ambito della produzione, siamo arrivati a una normativa importante per il mondo artigianale, con particolare riferimento all’integrazione con il comparto agricolo con progetti specifici per la valorizzazione di luppolo, orzo e anche per la produzione di malto, grazie alla condivisione di un mio emendamento con la maggioranza, puntando a garantire, un giorno, l’origine locale di questa materia prima.

 

Inoltre sono fiduciosa sulle opportunità che potranno nascere grazie all’applicazione di un mio secondo emendamento, poi assorbito dalla maggioranza, per valorizzare la ricercaper far sì che gli sforzi degli agricoltori non siano vani ma finalizzati alla produzione. Infine sarà fondamentale vincere la scommessa sulla promozione, facendo lievitare sia la richiesta che la produzione della birra artigianale veneta di qualità.

In particolare sono sicura che, se ben impostata, la Fiera annuale potrà diventare un grandissimo palcoscenico per i nostri produttori, anche nei territori non vocati, come da mia proposta emendativa.

CONDIVIDI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *